Il compromesso: la chiave della democrazia

  Compromesso è una parola che non gode di buona fama perché fa pensare ad accordi sotto banco, a facili accomodamenti, alla rinuncia agli ideali per perseguire miseri tornaconti personali. In realtà il termine ha la sua radice etimologica in … Continua a leggere Il compromesso: la chiave della democrazia

Lo scioglimento delle camere

Questo contributo sul potere del Presidente della Repubblica di sciogliere anticipatamente le Camere è l’occasione da una parte per una ulteriore riflessione sul ruolo di garanzia del Quirinale, mai come in questa veste “motore di riserva” della macchina costituzionale.
Dall’altra ci permette di passare in rassegna i momenti più salienti della vicenda politica italiana che, come si vedrà, sono inevitabilmente legati a doppio filo con le tappe fondamentali della nostra storia recente Continua a leggere Lo scioglimento delle camere

La nomina del Presidente del Consiglio

La forma di governo parlamentare affida il compito di affrontare e risolvere i problemi del Paese al binomio Governo-Parlamento. La complessità della relazione tra i due organi è testimoniata dalla imponente letteratura prodotta dalla dottrina giuridica e dall’acceso dibattito sorto fin dall’apertura dei lavori dell’Assemblea Costituente.

Ai fini dell’argomento che intendo qui svolgere mi è sufficiente ricordare che il parlamentarismo, nella sua versione incontaminata, assegna alle Camere il compito di individuare la soluzione più idonea agli interessi della collettività (anche dietro l’impulso dei disegni di legge e dei decreti governativi), mentre al Governo spetterebbe solo il ruolo di dare esecuzione alla volontà dell’organo rappresentativo del Popolo.

Continua a leggere “La nomina del Presidente del Consiglio”

Viva vox Constitutionis

La Democrazia sopravvive quando realizza e mantiene il difficile equilibrio tra i suoi poteri, impedendo così che uno possa prevalere sull’altro.
Se i Costituenti sono stati gli architetti cui dobbiamo la progettazione del sistema armonico di pesi e contrappesi, di poteri e di garanzie ,Il Capo dello Stato ne è l’indubbio custode. Attraverso di lui “parla la Costituzione: contro ogni smarrimento..contro ogni deviazione, contro ogni inerzia, il presidente della Repubblica può essere, se vuole, la viva vox Costitutionis” Continua a leggere Viva vox Constitutionis